L’angolo della Poesia. Evento poetico del mese di Giugno 2021. Menzione d’onore: Lucia Lo Bianco con la poesia “Il tempo perduto degli abbracci”

A cura di Domenico Faniello

Il tempo perduto degli abbracci

Non è più tempo per l’amore negato

e gli abbracci dispersi al vento

come polvere di stelle.

Sorge ancora un’alba di colori rarefatti

e brillano angoli di luce dimenticata,

sguardi tagliati da ricordi levigati

come roccia erosa sotto il sole,

occhi sfiorati dal ritiro delle maree

sull’isola delle memorie infrante.

Non è più tempo per mani

che intrecciano disegni immaginati

in un’aria rarefatta di echi lontani

e urlano vogliose di contatti

in un anelito di pelle e carne

come respiri ansanti nella nebbia.

Non è più tempo per passioni

nate nelle notti senza luna

e imbiancate su una pagina di vita

da sfiorare su un filo di brezza

odorosa di pianto.

Sotto un cielo disfatto

inseguiamo il gomitolo del giorno

che ripete all’infinito

la sua corsa contro il tempo.

Biografia autore

Lucia Lo Bianco è nata il 27 maggio 1965 a Palermo. Laureata in Lingue e Letterature Straniere Moderne e con un Master of Arts in Professional Development for Language Education, dal 1993 insegna lingua e letteratura inglese al liceo. Poetessa, scrittrice e giornalista ha pubblicato cinque sillogi di poesie “Le Ali ai Piedi”, 2013; “Il Faro”, 2015; “Il Silenzio del Tempo”, 2020; “Sono una barca” (2021); “Come una libellula” (2021) ed una raccolta di racconti “Le donne lo dicono” (2021) e sta lavorando al suo primo romanzo. Nel 2020 è divenuta Co-Fondatrice di WikiPoesia, Accademica del Convivio ed Accademica di Sicilia. Numerose sue poesie, racconti ed articoli sono stati selezionati per concorsi letterari e si è classificata ai primi posti in numerosi e prestigiosi premi nazionali ed internazionali ottenendo riconoscimenti anche all’estero per poesie scritte in inglese e spagnolo. La vera fonte di ispirazione di Lucia Lo Bianco sono i rapporti umani, l’impegno quotidiano a valorizzare gli incontri, il valore delle piccole cose, la corsa, i rapporti familiari, le difficoltà del vivere, il tempo e il viaggio come metafora e simbolo dell’esistenza. La sua scrittura ha ultimamente assunto una nota più specificamente sociale, trattando temi quali l’immigrazione e la violenza sulle donne. Dall’inizio del 2020 con poesie, racconti ed articoli ha totalizzato quasi 200 premi in Italia e all’estero.


Visita le pagine di chi organizza l’evento

Domenico Faniello profilo

Mi chiamo Domenico Faniello, sono nato a Matera (MT) il 30 aprile 1975 e risiedo a Matera (MT) insieme a mia moglie Tiziana e mio figlio Mattia. Ho conseguito il diploma di ragioniere e perito commerciale con il massimo dei voti e lavoro in un’azienda privata come addetta alla contabilità. Ho iniziato a scrivere a […]



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: